Noblesse Oblige: come proteggere i propri preziosi

Sicuri con un sistema di antifurto e porte blindate: il lusso richiede questo ed altro

Possedere beni di lusso soprattutto di piccole dimensioni comporta diversi problemi. Come sicuramente sapranno ad esempio i possessori di orologi o gioielli costosi, o di quadri di grandi artisti, ospitare in casa beni del genere richiede l’installazione dei giusti mezzi di protezione per difendersi da eventuali furti.

Prima tra tutti la porta blindata, che per poter garantire la giusta protezione dovrebbe sempre essere certificata secondo le normative europee Uni Env 1627 e successive. Queste norme, poi riprese dall’Unione Nazionale Costruttori Chiusure Tecniche  impongono una classificazione divisa in sei fasce per le porte blindate. Si va dalla Classe1, in grado di resistere ad uno scasso portato con la sola forza fisica, alla classe 6, che può contrastare un esperto scassinatore che utilizza apparecchi elettrici ad alta potenza.

Molto importante poi si rivela anche un buon sistema di antifurto. Rientrante nella categoria dei sistemi di antieffrazione attiva, i sistemi di antifurto e quelli divideosorveglianza risultano molto validi per la protezione dei beni di lusso.

Naturalmente esistono decine di varianti, dalla tipologia di trasmissione dati (via cavo, wireless o mista), alla tecnologia dei sensori volumetrici scelti per individuare la presenza di intrusi (infrarosso passivo, microonde, combinata) passando per il raggio di azione di questi sistemi.

Fondamentale per la scelta dei giusti sistemi di protezione è anche la tipologia di unità abitativa, dato che magari per una casa unifamiliare potrebbero bastaresensori perimetrali all’esterno e sensori magnetici a porte e finestre, mentre per una villa contenente numerosi beni di lusso sarebbe meglio optare per un utilizzo concomitante di antifurto esternoantifurto internovideosorveglianza e collegamento diretto con la più vicina stazione di forze dell’ordine.

In ogni caso la cosa migliore da fare è rivolgersi a degli esperti del settore, che sono in grado di capire qual è il livello di rischio e quali sono le migliorisoluzioni da adottare. Molto utile è poi fare diversi preventivi con numerose aziende. Si rivela di grande aiuto a questo scopo il sito Antifurti.it, in cui c’è un nutrito elenco di aziende specializzate divise per località.